Nuova SabatiniNuova Sabatini: in sei mesi le richieste sono a quota 6815: superati i due miliardi di finanziamenti alle imprese a sostegno degli investimenti in beni strumentali delle PMI, attraverso la misura “Beni strumentali” – Nuova Sabatini, prevista del decreto ministeriale del 27 novembre 2013.

Nel dettaglio, nel mese di settembre sono pervenute 634 domande da parte delle PMI per 170 milioni di finanziamenti della Cassa Depositi e Prestiti (CDP). Conseguentemente il Ministero dello Sviluppo Economico ha prenotato i relativi contributi statali per abbattere gli interessi.

I risultati delle prime 6 tornate mensili di prenotazione delle risorse (aprile, maggio, giugno, luglio, agosto e settembre) mostrano una importante risposta delle PMI allo strumento: 6.815 domande presentate alle banche/intermediari finanziari per circa 2.006 milioni di euro di finanziamento CDP e oltre 154 milioni di euro di contributi Mise.

La misura è completamente operativa e pertanto le imprese possono sempre presentare nuove domande fino a esaurimento fondi. Richiedi informazioni

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Richiedi una Pre-Fattibilità


“Anche i dati di settembre confermano il successo della misura del governo a sostegno degli investimenti in beni strumentali delle PMI”, ha commentato il Ministro Federica Guidi ricordano che “il governo con la Nuova Sabatini, facilitando l’accesso al credito per rinnovare impianti produttivi e macchinari , ha voluto dare uno stimolo alla crescita e alla competitività del sistema produttivo italiano”.

Il Mise ricorda che le domande di agevolazione devono essere presentate dalle imprese alle banche/società di leasing, le quali, con cadenza mensile (in una finestra temporale che va dall’1 al 6 di ciascun mese) trasmettono le richieste di verifica disponibilità plafond alla Cassa Depositi e Prestiti e da quella data decorrono tutti i termini della procedura.

La prossima finestra temporale per presentare le richieste di prenotazione da parte delle banche/intermediari finanziari sulla base delle ulteriori richieste pervenute dalle imprese sarà aperta dall’1 al 6 ottobre.

Inoltre, le imprese che hanno ricevuto il decreto di concessione possono trasmettere la documentazione necessaria per l’erogazione del contributo Mise attraverso la piattaforma messa a punto dalla Direzione generale per gli incentivi alle imprese, utilizzando le credenziali ricevute via PEC.

Le domande presentate dalle imprese del mese di ottobre verranno ammesse alla richiesta del plafond dal 1 al 6 novembre.

Ricordiamo che la Nuova Sabatini è uno strumento agevolativo a favore delle PMi, istituito dal Decreto Del Fare (dl n. 69/2013), e che sostiene gli investimenti delle piccole e medie imprese di tutti i settori produttivi in:


  • MACCHINARI,
  • IMPIANTI,
  • BENI STRUMENTALI DI IMPRESA,
  • ARREDI,
  • ATTREZZATURE AD USO PRODUTTIVO,
  • HARDWARE
  • SOFTWARE
  • TECNOLOGIE DIGITALI (SITI INTERNET, E-COMMERCE, CLAUD COMPUTING, ECC.)


 

IN PARTICOLARE E' PREVISTO QUANTO SEGUE:

  • la concessione di finanziamenti di importo compreso tra 20mila euro e 2 milioni di euro,

  • l'intervento del Fondo di Garanzia per le PMI, che può coprire fino all'80% del valore dei prestiti,

  • contributi del Ministero dello Sviluppo economico a copertura di parte degli interessi a carico delle imprese sui finanziamenti bancari.

 

INOLTRE

Con l'approvazione definitiva del Decreto legge Competitività del 7 agosto sono state aumentate le agevolazioni per le imprese  che effettuano investmenti in beni stumentali. In particolare è stato introdotto un nuovo contributo agglintivo del 15% sotto forma di credito di imposta da calcolarsi sugli incrementi degli investimenti effettuati in beni strumentali.

In particolare si tratta di un contributo del 15% sugli investimenti realizzati oltre la media del quinquennio precedente.

Il credito è scaglionato in tre rate annuali di pari importo, da utilizzarsi in compensazione nel modello F24 - dal 1° gennaio del secondo anno
successivo a quello di effettuazione dell'investimento.

 

VEDI ARTICOLI COLLEGATI:
NUOVA SABATINI: ampliate le agevolazioni per le imprese

Nuova Sabatini: scheda riepilogativa

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI